Punta Torretta

diving in Portofino © Bruno Borelli

Punta Torretta

Portofino National Marine Reserve

It is the point that separates the bay of San Fruttuoso from Cala dell'Oro, the zone of strict nature reserve. Like all dive sites most exposed to currents, it offers the opportunity to come across several species of migratory fish such as amberjack and small tunas, as well as to see large schools of barracuda and snappers.
- Portofinodivers team

Name Punta Torretta
Type Deep reef and rock formations
Minimum depth 0 mt
Maximum depth 50 mt
Current weak
Visibility good
Recommended breathing mix 21/35

With good weather and favorable underwater conditions, Punta Torretta dive site is suitable for divers of any level of experience as well as being an excellent spot for snorkeling. In this section we describe the characteristics of the deep-water surrounding environment which can be visited by certified technical divers.

Diving in Portofino © Bruno Borelli
Diving in Portofino © Bruno Borelli
Diving in Portofino © Bruno Borelli
Diving in Portofino © Bruno Borelli
Diving in Portofino © Bruno Borelli
Diving in Portofino © Bruno Borelli

Watch the video of the dive

Sorry, this article is currently only available in Italian language, we are working on the translation

Immersioni a Portofino © Bruno Borelli
Paramuricea clavata alla Punta Torretta

Il fondale prospiciente la punta è cosparso di grossi massi che formano pareti, tetti e anfratti.

Le gigantesche gorgonie rosse (Paramuricea clavata) si alternano alle spugne, tipiche degli ambienti profondi (Aplysina aerophoba), dal giallo intenso, qui tutto è all'ennesima potenza dalle dimensioni alla concentrazione degli organismi che vi abitano.

I grandi scogli sono disposti tra ponente e levante ad una profondità compresa tra i 45 e i 55 metri circa, suscitando l'imbarazzo della scelta nel percorso da seguire per cercare di esplorare ogni angolo di questo meraviglioso fondale.

Purtroppo non potremo continuare l'escursione verso gli ultimi massi a ponente, per non oltrepassare il limite della zona A ( riserva integrale ) e incorrere in severe sanzioni. Abbandonato il fondo, si raggiungono le quote inferiori, sempre costellate di interessanti massi e anfratti, tra cui degno di nota è un meraviglioso tetto, intorno ai 35 metri, interamente foderato da corallo rosso di grande effetto. Sulla via del ritorno, ritroveremo la famosa parete della Torretta, che tenuta alla propria sinistra ci guiderà al punto di risalita.